Anna Gervasoni

corpopresentazione

Anna Gervasoni è Professore Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese presso la LIUC Università Cattaneo, dove è membro del Consiglio Accademico. Dirige il Master Universitario in Merchant Banking e Private Capital”, presiede il Comitato Scientifico del Private Equity Monitor – PEM® e del Venture Capital Monitor – VEM® ed è Direttore del Centro sulla Finanza per lo Sviluppo e l’Innovazione.

Le sue aree di competenza afferiscono alla finanza aziendale, all’attività di private capital (private equity, venture capital e private debt), all’imprenditorialità, al finanziamento della piccola e media impresa, sino alla fattibilità ed all’impatto socio-economico delle infrastrutture di trasporto.

È Dottore Commercialista ed è Iscritta all’Albo dei Revisori Legali dei Conti.

È Direttore Generale di AIFI, l’Associazione Italiana del Private Equity, Venture Capital e Private Debt. Nel 2015 ha fondato il portale VentureUp, sito promosso da AIFI e Fondo Italiano d’Investimento per sostenere coloro che desiderano avviare una startup e finanziarla.

È Presidente di HIT (Hub Innovazione Trentino) S.c.a.r.l. e Consigliere di IBAN (Associazione Italiana dei Business Angels).

È Consigliere indipendente del Fondo Italiano d’Investimento, di Banca Generali S.p.A., di Generfid S.p.A., di LU-VE S.p.A. e di Sol S.p.A, quotata in Borsa.

È componente dell’Organo di Valutazione dei risultati della Fondazione presso il Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci. È membro della Consulta Politecnico di Torino – Sistema Socio-Economico.

Collabora con numerosi giornali e riviste economico-finanziarie ed è autrice di oltre 50 pubblicazioni scientifiche.

È stata membro del Comitato Scientifico del Rapporto Annuale sul Sistema Finanziario Italiano della Fondazione Rosselli.

Ha collaborato con Confindustria nel Comitato “Innovazione” e nel Comitato “Infrastrutture, logistica e mobilità” e con la CCIAA di Milano in tema di finanza per lo sviluppo delle Pmi e in tema di sviluppo dei sistemi di trasporto e delle infrastrutture.

Nel 2002 ha ricevuto l’onorificenza di “Ufficiale” della Repubblica Italiana.